g_copioli_a_bartolini_lamezia_2016
Il Campione è con me !
14 novembre 2016
Da Moto Sprint : “Il Candidato”
25 novembre 2016

Lettera aperta ai Presidenti dei Moto Club

Gentile Presidente,

La disturbo di nuovo, quando mancano circa quindici giorni all’Assemblea Elettiva FMI a Roma dell’11 dicembre.

Ho di fatto quasi completato gli incontri con i Moto Club di tutte le Regioni d’Italia. Ho presentato il mio Programma Elettorale, ho ascoltato obiezioni, critiche, richieste che tutti Voi mi avete rivolto.

Vorrei allora condividere con Lei alcuni punti su cui voglio impegnarmi già nei primissimi mesi da Presidente, se verrò eletto grazie alla Sua fiducia e quindi ai Vostri voti.

Moto Club e Tesserati. Ho detto, e continuo a ripeterlo, che deve nascere un nuovo legame tra la sede centrale della Federazione ed i Moto Club affiliati ed i loro soci e cioè i Tesserati che poi sono la “forza” di un Club e quindi della Federazione.

Voglio anche reintrodurre nei rapporti un rinnovato rispetto per i Presidenti dei Club, che sacrificano tempo e dedicano ognuno al proprio Gruppo risorse infinite, sopportando la fatica, le arrabbiature, i rischi connessi alla carica. Alcune cose potrò farle subito, per altre dovrò modificare le norme. Ma voglio assolutamente recuperare un rapporto con la nostra base. Inoltre l’impegno della FMI sarà ancor più pressante nel rappresentare le richieste ed i diritti dell’utenza, qualsiasi essi siano.

Tessera FMI. Il dibattito sui contenuti è alto. Ognuno è interessato ad un contenuto e pochissimi valutano l’offerta complessiva. Ma siccome la Tessera si paga, e bisogna essere contenti per farlo, il mio obiettivo è riuscire ad introdurre ALMENO un contenuto nuovo che possa soddisfare la stragrande maggioranza dei Tesserati. Comincerò a lavorare su questo il giorno successivo alla mia eventuale elezione. Preferisco non aggiungere altro, al momento, ma il progetto c’è già.

Tesseramento on-line. E’ uno strumento prezioso, per la Federazione, perché permette di raggiungere persone che non hanno un Moto Club vicino, o che non hanno simpatia per quel Moto Club. Inoltre l’iscrizione on-line è comoda e facilissima, per cui molti utilizzano questo sistema. Ma la Tessera on-line viene vista come “avversaria” del tesseramento tradizionale tramite Moto Club. Una situazione che deve cambiare. Non si fa più in tempo per il 2017 (tutto viene deciso ogni anno tra Giugno e Luglio, in FMI: dalle Norme ai Calendari, dalle Tariffe a tutto il resto. Una scelta indispensabile, per dare continuità all’attività federale) ma è un impegno preciso che prendo per il 2018.

Turismo. Tantissimi lo vorrebbero “libero”. Ma poi altrettanti chiedono alla FMI un’attività in qualche modo “organizzata”, ed ognuno vorrebbe il “suo” livello di organizzazione. Se ci deve essere organizzazione, però, è inevitabile che ci siano delle regole. Forse sono troppe o forse no. Ma anche su questo argomento chiederò agli Uffici e ai Responsabili una profonda rivalutazione di tutto il Mototurismo, così come anche già specificato nel mio programma.

Norme. Ripeto quanto ho appena detto: forse le norme sono troppe, o troppo complicate. In linea di massima credo che sia assolutamente necessaria una maggiore semplicità, a cominciare ad esempio dal numero e dal tipo delle Licenze. Mi impegno ad un profondo cambiamento, per la stagione 2018. E non si tratta di prendere tempo: non si riesce ormai a cambiare nulla, per il 2017 (e non credete a chi dice il contrario!). Inoltre: l’introduzione di cambiamenti sulle cose importanti come le Norme e le Licenze richiede attente valutazioni preventive.

Progetti. Nel corso dei vari incontri, di parole ne abbiamo udite e dette tante. Adesso è ora di passare ai fatti. L’ho già detto, ma lo ripeto ancora una volta ufficialmente: mandatemi PER ISCRITTO le Vostre proposte o le Vostre idee (sempre che io sia eletto…). Usate il mio indirizzo di posta federale, uguale a quello di tutti gli altri (giovanni.copioli@federmoto.it). MA PER FAVORE rimanete entro 30 righe di messaggio. Io darò risposta, a tutti quelli che mi avranno scritto entro il 31 marzo, entro il prossimo 31 maggio. Potrò rispondere sì, e prendere in esame il messaggio, oppure rispondere no motivando la mia posizione. Ma non ci saranno messaggi inevasi.

Gli argomenti da trattare sarebbero molti di più ma mi limito al momento ad alcuni di quelli che sono emersi durante gli incontri con la base.

La ringrazio per l’attenzione e spero di poterLa incontrare a Roma in occasione dell’Assemblea.

Se otterrò la fiducia necessaria, farò di tutto per rispettare gli impegni presi.

Con i più cordiali saluti

Avv. Giovanni Copioli

Vice Presidente Federale